Logo Salvalai
Zona di Produzione:
Il Soave è vino conosciuto fin dal 1272, e nel 1483 viene ricordato come vino che dette il nome alla splendida cittadina di Soave. La zone classica, stretta tra il comune di Soave e di Monteforte d'Alpone, è la zona originaria più antica; trovano qui la maggior concentrazione per produrre dei vini di un'intensità e di una pienezza tali da dare piena ragione del nome: Soave.

Andamento climatico:
La stagione invernale è stata mite con temperature medie al di sopra della media, la pianta ha quindi anticipato tutte le sue fasi vegetative. L’inizio estate caratterizzato da una bassa piovosità ha ulteriormente incrementato questo anticipo, causando qualche sofferenza alle piante in zona collinare, la situazione si è poi riequilibrata, verso fine luglio – inizio agosto, grazie ad una ripresa delle precipitazioni. La vendemmia si è comunque svolta con un leggero anticipo rispetto alla media.

Produzione:
La vinificazione in bianco viene effettuata per il 70% dei prodotto mentre la restante viene mantenuta a contatto per 12/18 ore con le bucce al fine di elevarne le caratteristiche di pìenezza e consistenza. li connubio tra la florealità dei Trebbiano di Soave (30%), gli aromi e la longevità della Garganega (70%) fanno sì che questo Soave Classico sia concepito anche come vino da mescere dopo 2/3 anni dalla vendemmia.

Descrizione organolettica:
Colore giallo paglierino con riflessì verdolini. Profumo delicato di fiori bianchi (biancospino e acacia), ma anche fruttato se molto giovane. Il gusto si presenta pulito, fragrante, fresco, ma morbido con percezioni di mandorla al retrogusto.
S.C. Spa - Italia - P. IVA 00639080985 - Cookie Policy